FERA Teatro | Laboratori di teatro relazionale corporeo

latest system update: 16_10_2018_15:35

Via Marinai D'Italia, 2 | DOMODOSSOLA

Amentes teatro ragazzi
ACCADE DA NOI

| CORSO TEATRO per RAGAZZI | Condotto da Paola Giavina

OBIETTIVI:

 

• Conoscenza di sé e degli altri

• Consolidamento delle proprie peculiarità

• Sviluppo della creatività e della comunicazione

• Sensibilizzazione alla lettura e alla scrittura

• Sviluppo delle capacità collaborative e organizzative

• Gestione del proprio corpo/voce con attenzione agli stati emotivi

• Acquisizione di tecniche per la gestione delle relazioni dentro e fuori dal gruppo

 

Costo: 45 euro mensili (4 incontri - 6 ore)

 

CALENDARIO INCONTRI

 

Tutti i mercoledì

dalle 18:30 alle 20

 

 SEDE DEL CORSO

 

FERA Teatro

via Marinai D’Italia, 2 Domodossola (VB)

 

INFO ed ISCRIZIONI

 

ferateatro@yahoo.it

329 211 6450

La fase della crescita che coinvolge adolescenti e pre-adolescenti è una fase di “scomposizione” del corpo e dei pensieri. Attraverso tecniche teatrali precise proprie del teatro relazionale-corporeo, i ragazzi possono affrontare questo periodo senza perdersi. Il lavoro di gruppo permette ai ragazzi di sentirsi parte di un processo in cui non sono soli e questo aiuta a trovare soluzioni verso sentimenti di smarrimento e paura che spesso si diffondono nei ragazzi in questa fase della crescita.

Negli anni del mio lavoro si è potuto notare e collegare al lavoro di bioteatro con una migliore capacità di apprendimento scolastico. Questo perché il lavoro incide sulla consapevolezza di ciò che si è, il teatro mette a confronto sia con le proprie abilità che con i propri limiti e più ne siamo consapevoli, più possiamo trovare soluzioni per affrontarli e superarli.

Il gruppo rinforza il singolo che nel processo di crescita non sente più la necessità di essere o imitare

Il “gioco del teatro” l’interpretare personaggi con caratteristiche e risvolti ogni volta differenti mette i ragazzi a confronto con una realtà “costruita” in un luogo tutelato che è in realtà possibile nella vita quotidiana. Questo percorso permette quindi simulazioni e anticipazioni su quanto il ragazzo può riscontrare nel mondo mettendolo in una situazione di capacità nel riconoscere e affrontare le complessità

Ogni persona è un terreno, ricco e fertile, siamo fonti inesauribili di informazioni basta pensare che esperiamo vita ogni giorno e siamo parte di un popolo che riceve e lascia orme, segni, simboli: il nostro mondo nasce ed è legato ai miti, alle tradizioni, alle storie tramandate.

Il teatro permette un’azione di scambio e comunicazione tra le persone; l’attore in questo modo lavora su di sé e si lega agli altri proponendosi come “canale”: si rende catalizzatore di vita che restituisce al mondo in forma creativa. E’ un atto comunicativo non della propria vita personale, ma dell’umanità. Il senso della creatività quindi è andare oltre e raccontare, salvaguardando le tradizioni e contrastando le stereotipie, portando così nuovi sguardi di cambiamento consapevole.

 

Fera Teatro propone laboratori di teatro relazionale-corporeo con l’intenzione di creare uno spazio in cui ragazzi e ragazze possano, in un contesto caratterizzato da un clima di spontaneità e ascolto, sperimentare con modalità altre da quelle consuete, la scoperta di sé e degli altri. Il laboratorio può essere uno strumento di conoscenza per sviluppare la propriocezione, per riconoscere e valorizzare se stessi e gli altri nelle proprie caratteristiche peculiari, uniche, originali.

Il fine è quello di creare un clima di benessere dove poter lavorare valorizzando le potenzialità inespresse e, se necessario, portando nuovi atteggiamenti.

 

I ragazzi avranno l’occasione di realizzare piéce o spettacoli da mettere in scena potendolo scegliere senza sentirsi obbligati, non sono previsti saggi a fine corso per nessuno dei laboratori di FERA, gli spettacoli si realizzano “a progetto” quando pensato dal gruppo o richiesto da un ente sul territorio, in queste occasioni ogni ragazzo o ragazza è libero/a di scegliere come e se partecipare e quale tipo di disponibiltà dare.

 

PAOLA GIAVINA

Attrice, educatrice, regista e direttrice del Centro Studi FERA Teatro.

 

Dal 2011 Paola Giavina, dopo anni di lavoro operato in ambito sociale e formativo presso centri di aggregazione, istituzioni scolastiche, servizi sociali pubblici e cooperative sociali, si dedica esclusivamente all’insegnamento teatrale con Fera Teatro Relazionale Corporeo, la scuola di teatro che fonda nello stesso anno. Da sempre e parallelamente alla sua professione e formazione in ambito sociale coltiva quella teatrale. Dapprima segue i corsi indetti dall’associazione FNAS arrivando all’associazione Quelli di Grock (MI), passando da Scimmie Nude di Gaddo Bagnoli (Mi), approdando a Regula Contra Regulam Teatro di Raul Iaiza (MI). Le linee che segue sono quelle lasciate da Peter Brook, Eugenio Barba, Jerzy Grotowski. Da sempre vive il teatro come via formativa, principale espressione del sé e del cambiamento dell’individuo inteso come fonte di creatività, potenzialità espressiva, comunicativa e culturale. Direttrice artistica, insegnante e regista di teatro propone corsi, laboratori, performance teatrali, spettacoli (per attori e di figura) per tutte le età svolti nelle sedi di Fera Teatro, nelle scuole, in progetti sul territorio, nelle piazze, nei teatri. Continua...

 

© 2012-2018 Centro Studi FERA Teatro - P.Iva: 02305290039 - webmaster | cookies policy

© 2012-2018 Centro Studi FERA Teatro - P.Iva: 02305290039

webmaster | cookies policy

© 2012-2018 Centro Studi FERA Teatro - P.Iva: 02305290039

webmaster | cookies policy